La Marijuana Migliora Le Prestazioni sessuali Femminili

Cannabis_sativa

Sappiamo ormai tutti, persino se alcuni non vogliono ammetterlo, che la Cannabis può aiutare in moltissimi casi, soprattutto per quanto riguarda la medicina, ciononostante analizziamo ora come la canapa possa influenzare la relazione di coppia. I fattori determinanti pare siano il luogo e il ambito, poi l’opportunità, il dosaggio, la biochimica, e dubbio il fattore fondamentale, oppure le intenzioni di quella persona che fuma hashish. La Cannabis è stata impiegata per la realizzazione di numerosi elisir del sesso, tutti in grado di stimolare e migliorare l’esperienza sessuale. La conclusione: questi studi preliminari suggeriscono quale la marijuana offre un’esperienza diversa per ognuno. Ieri, per la festa delle donne, ho fumato la mia terza canna (in tutta la vita) assieme al mio ragazzo.

Secondo molti intervistati l’effetto del Thc aiuterebbe anche per migliorare le sensazioni durante il rapporto, probabilmente osservando la base alle riconosciute proprietà dell’erba come ausilio al relax e al buon umore, due fattori certamente importanti tra le lenzuola oltre che nella vita. Ad appena un anno dal matrimonio il 37. 1% dei mariti era diventato fisicamente aggressivo, con casi sospetti di violenza.

E’ stata pensata appositamente per il pubblico femminile e con questo prodotto spera di poter finalmente cambiare il modo in cui le donne consumano l’erba. Mezzo un meccanismo simile per quello messo in atto durante l’atto sessuale (dove dopamina e sistema del piacere si innescano), con queste caratteristiche la Cannabis stimolan un sistema interno al nostro organismo, il sistema endocannabinoide. Per esempio, l’antico testo medico romano, De Materia Medica, riferiva di come la Cannabis potesse essere impiegata nel trattamento di pene e dolori e di come reprimesse il desiderio sessuale. Quelle con il rischio minore sono le coppie in cui entrambi fumano abitualmente.

Questo sistema si interromperà nel momento in cui il cervello riterrà che il testosterone presente nell’organismo sia sufficiente. Attraverso gli esercizi tantrici e la meditazione, entrambi i partecipanti potranno provare ad avere un rapporto sessuale il più lungo possibile. Tutto il materiale contenuto in esso è stato redatto a carattere puramente informativo e scientifico. Non solo migliora la vita di coppia rendendo più bello il sesso e più frizzanti nel modo che attività monotone.

La conduttrice del popolare podcast, ed consumatrice di ganja, spiega che nella sua grande esperienza—che include anche una singola memorabile orgia con biscotti alla marijuana—l’erba ha continuamente funzionato meglio come afrodisiaco se assunta in parte moderate. Il sesso femminile tende infatti a considerarla semplicemente una droga leggera, ignorando gli effetti benefici che può avere soprattutto sull’attività sessuale.

Ricerche dell’Università del Texas hanno rilevato che la Cannabis può influenzare la sessualità maschile in due fasi. Per i uomini invece, non va dimenticato come il Thc tendone a rallentare momentaneamente perfino gli spermatozoi, fattore il quale ne rende sconsigliabile l’uso se si sta cercando di avere un figlio. Spesso, una singola conversazione può cambiare costruiti in toni più aggressivi ed dare il via per una litigata.

A differenza dell’alcool, la bevanda preferita sia dagli eterosessuali che dagli omosessuali per aumentare la vita sessuale, la cannabis non scioglie le inibizioni ma riduce il senso di colpa e l’ansia da prestazione, ha fumato uno spinello in compagnia della sua fidanzata prima di fare sesso e, a detta di quest’ultima, le sensazioni provate a letto sarebbero state incredibili. Ieri ciononostante, dopo aver fumato assieme durante il rapporto, vengono effettuate praticamente arrivata all’orgasmo (anche se un’altra distrazione me lo ha impedito, cosa che mi irrita parecchio).

Contrariamente le menti proibizioniste affermano il quale sian un inibitrice del sesso e delle relazioni normalmente pensano che la tesi fumata ci faccia chiudere dentro noi stessi e perdere il senso di connessione con il partner.

Uno scritto canadese pubblicato su Addiction Research e Teoria nel 2003, ha rilevato quale gli intervistati, si vengono effettuate equamente divisi sul fatto che la marijuana da maggiore piacere sessuale viceversa. Un consumo eccessivo potrebbe portare, come avviene anche con l’alcool, addirittura ad un disinteresse totale al sesso, facendo calare il desiderio.

Fare sesso è l’esperienza migliore quale si possa provare nella vita, ne ho continuamente avuto terribilmente voglia ciononostante poi, improvvisamente, ogni colpo ha iniziato a farmi male, non riuscivo quasi mai a venire e con frustrazione spesso non riuscivo a continuare. Una inizia di esse fa venire voglia e ho avuto alcuni dei migliori orgasmi della mia vita successivamente l’utilizzo di marijuana. La marijuana sembra alleviare le risposte emotive agli stimoli di minaccia, portando come conseguenza una bassa probabilità di comportamenti aggressivi.

La marijuana è più semplicemente da utilizzare all’interno della coppia, in questo caso risulta funzionare benissimo, riuscendo ad eliminare la noia dei gesti consueti a favore d’un approccio giocoso e gioioso con il sesso, non agendo quindi esclusivamente e direttamente a livello degli organi sessuali. Ove non altro, la fisica tantrica ha dimostrato come possiamo dire che l’uso di Cannabis nel corso di il rapporto sessuale possa essere un’esperienza davvero meravigliosa e molto intima. In questi termini, la cannabis non è una valida alternativa al , un medicinale anti impotenza a prescindere dall’atmosfera e dalle persone coinvolte, come l’alcol.